Destruction AllStars Review – Tipo di dimenticabile

La prima cosa che dobbiamo affrontare è un malinteso: Destruction AllStars non è un gioco free-to-play. È un’ipotesi facile da fare dato che al momento viene dato via gratuitamente se hai un abbonamento a Playstation Plus, ma una volta che il mese di febbraio è nello specchietto retrovisore non è chiaro se Destruction AllStars sarà in vendita come normale. In questo senso,

se hai un abbonamento a PS Plus non c’è davvero alcun motivo per non prendere il gioco per un giro, o almeno aggiungerlo alla tua libreria in modo da poter tornare più tardi una volta che ha avuto un po ‘più di tempo di sviluppo. Con tutto questo in mente, non mi sento come se dovessi perdonare Destruction AllStars come potrei essere normalmente quando si tratta di qualcosa di veramente gratuito, e come vedremo, Sony ha fatto la scelta giusta tenendo questo gioco tornato dall’essere un titolo in scatola a prezzo pieno.

Disponibile su: PS5 Revisionato
su: PS5
Sviluppatore: Lucid Games
Editore: Sony

In sostanza, Destruction AllStars è ciò che accadrebbe se Destruction Derby e Overwatch avessero un’avventura di una notte e diventassero un po ‘stravaganti. 16 eroi unici “stravaganti”, una tavolozza di colori vivaci e l’atmosfera di uno spettacolo sportivo del sabato sera compongono l’atteggiamento schietto del gioco. È come se i personaggi fossero stati rapiti dal circo locale, ricoperti di colla supercolla e trascinati attraverso una dozzina di diversi negozi di abbigliamento prima di essere depositati su uno schermo di selezione dei personaggi e gli veniva detto di fare gesti e balli divertenti perché è quello che fanno i bambini!

All’interno della tua auto, tutto si riduce a distruggere i tuoi avversari in quattro arene intercambiabili, aiutati da potenziamenti speciali chiamati Slam che si attivano con la levetta destra e ti consentono di fare un sacco di danni extra mentre potenzialmente non ne prendi nessuno. Indipendentemente da quale dei tre tipi di auto di base in cui salti (leggera e agile, di peso medio e drifty o grande e smashy), la maneggevolezza è leggera e facile, permettendoti di andare alla deriva e tirare di brusche curve con il freno a mano come il fantasma di Colin McRae. Le quattro arene in offerta sono costruite come ciotole con lati alti e curvi che rendono il tuo slancio un gioco da ragazzi e possono consentire alcuni buoni trucchi se riesci a tirarli fuori. Non c’è molta profondità in Destruction AllStars, ma c’è ancora qualche abilità coinvolta nello slittamento per le arene, schivando abilmente altri giocatori e allineando devastanti slam.

Sebbene i tre archetipi di auto abbiano tutti una maneggevolezza leggermente diversa e livelli di durata leggermente diversi, penso che non ci siano abbastanza differenze tra loro. Sono tutti così simili che non ho mai pensato a quale dei tre stavo saltando perché alla fine non importa o fa alcuna differenza significativa nel grande schema delle cose. Mi sarebbe piaciuto vedere ognuno gestire in modo molto diverso, come fare in modo che i pesanti 4×4 gestiscano più come giganteschi behemoth con cui è difficile colpire altre persone, ma quando lo fai sanno dannatamente bene di essere stati colpiti.

Le auto in Destruction AllStar sono usa e getta come vedo le persone per strada, anche le più grosse che subiscono solo un paio di colpi o si schiantano accidentalmente contro un muro per metterle KO. Non appena ciò accade, vieni espulso dalla tua auto (anche se puoi saltare fuori quando vuoi) e devi andare a caccia di una nuova corsa. Il fatto è che non appena esci dall’auto tutto diventa decisamente peggio. Puoi correre, arrampicarti su piattaforme e correre sul muro per raccogliere frammenti che caricano i tuoi speciali metri Breaker, ma la piattaforma è un po ‘instabile e non molto divertente. Puoi anche tentare di colpire altre persone in giro, usando una mossa completamente inefficace che sembra fare affidamento sul tiro di un dado per determinare se colpisce,

A piedi, hai una speciale abilità Breaker unica per ogni personaggio, attivata con un rapido tocco di L1. Ed è inutile. Questo perché il Breaker è sempre progettato per attaccare o difendere dagli avversari e, come abbiamo già spiegato, non c’è motivo di trascorrere del tempo fuori da un’auto a meno che non sia necessario oa meno che tu non stia afferrando Shards per ottenere l’accesso alla tua auto eroe Più veloce. L’unico vero motivo per attivare il tuo Breaker è perché aumenta la tua velocità e ti consente di eseguire un doppio salto, che a sua volta ti consente di raggiungere un’auto più velocemente o di afferrare i frammenti più velocemente.

Ci sono quattro modalità in Destruction AllStars, a partire da Mayhem che è solo un free-for-all con 16 giocatori che competono tutti per il titolo di pilota più schifoso sulla Terra mentre si scontrano l’un l’altro. C’è poco altro da dire su questa modalità, tranne che vince chi ha più punti alla fine. Con 16 giocatori che sfrecciano in piccole arene generiche, l’azione è frenetica, a volte quasi a scapito del gioco mentre spacchi e vieni distrutto da ogni direzione.

Gridfall è anche un free-for-all, ma introduce il concetto di un’arena in cui il pavimento sta lentamente scomparendo e tutti hanno un numero limitato di respawn. L’ultima persona che guida l’auto / l’ultima persona in piedi vince. Va bene. L’onnipresente minaccia di cadere nell’abisso e quindi perdere una vita aggiunge una gradita tensione al mix, ma la natura più ristretta della modalità non si adatta al marchio di caos di Destruction AllStar.

Stockpile è facilmente la peggiore delle quattro modalità, che mette due squadre l’una contro l’altra in una corsa per afferrare gli ingranaggi e metterli in banca nei punti dell’arena. Mirabilmente questa modalità tenta di incorporare l’azione a piedi facendo in modo che gli ingranaggi che spaccano dalle auto dell’avversario possono essere collezionati solo quando sei a piedi. Allo stesso modo, puoi depositare i tuoi punti in una banca solo quando usi i piedi invece delle ruote. Mentre apprezzo l’obiettivo dello sviluppatore di provare a combinare la guida e il parkouring insieme in qualcosa di coeso, Stockpile in realtà finisce per sentirsi goffo. Fermare l’azione per uscire, raccogliere punti, tornare in macchina e poi saltare indietro per metterli in banca è imbarazzante, e come ho già detto Destruction AllStars è al suo peggio quando non hai un motore che ti alimenta . Ancora,

La migliore delle modalità è Carnado, una battaglia 8v8 in cui raccogli punti colpendo e distruggendo e poi guidi direttamente nel tornado nel mezzo dell’arena, distruggendo la tua auto ma incassando i punti guadagnati nel processo. C’è un divertente meccanico di rischio vs ricompensa qui perché se la tua corsa viene totalizzata prima di raggiungere il tornado perdi i punti, e se dirotti l’auto di un membro della squadra nemica puoi anche rubare i loro punti. In Mayhem la mancanza di squadre a volte può rendere frustrante perché puoi a malapena muoverti senza essere colpito, mentre Stockpile ha squadre ma non riesce a trovare l’equilibrio tra azione in macchina e azione a piedi. Carnado riesce a ottenere il giusto mix, le due squadre significano che hai un po ‘di respiro senza mai andare molto a lungo senza sbattere contro qualcosa, e lo stesso Carnado ti costringe a uscire dalla macchina per un po’,

Anche se due delle modalità di gioco presentano squadre di giocatori, c’è davvero poco spazio in Destruction AllStars per il lavoro di squadra. Penso che gli sviluppatori abbiano davvero incasinato il loro design degli eroi non avendo abilità e poteri che potrebbero funzionare bene con altri personaggi eroi, e invece il roster di 16 eroi ha tutti Breaker che fanno molto poco per aiutare il resto della squadra.

Parliamo di quel roster di disadattati, vero? Sono sicuramente un gruppo vario e colorato con nomi come Ultimo Barricado, Shyft e Tw! NkleR1ot. Ci sono alcuni bei design e anche design più belli per i veicoli degli eroi, oltre a fantastici poteri. Lupita, da cui sono stato immediatamente attratto dal fatto che indossa una testa di lupo, può lasciare una scia di fuoco ardente dietro la sua auto, mentre Barricado schiera uno scudo di metallo davanti alla sua corsa che lo rende invulnerabile ai danni frontali per un po ‘e Blue Fang scatena lame rotanti che distruggono istantaneamente qualsiasi macchina con cui entrano in contatto.

Sebbene nessuna delle abilità offra davvero possibilità per un fantastico lavoro di squadra, sono comunque divertenti da usare. Tuttavia, c’è un problema abbastanza grosso: Destruction AllStars ha una chiara gerarchia. Alcuni eroi semplicemente non sono bravi come altri, e questo sta diventando sempre più evidente mentre i giocatori cercano di catturare i migliori eroi prima che lo faccia chiunque altro.

Ad esempio, Hana’s Breaker rende la sua auto già veloce ancora più veloce e quindi colpisce più duramente, ma dal momento che non può valere un maledetto colpire qualcosa è un dolore, quindi perché dovresti sceglierla su qualcuno come Blue Fang che distrugge tutto ciò che tocca ? O qual è il punto di un personaggio che prende di mira un’auto e può infliggerle danni extra? Non è molto utile rispetto a un’auto che ha una lama letterale che taglia a metà le altre auto.

Questo è qualcosa che gli sviluppatori dovranno trovare per lavorare per creare un campo di gioco più equilibrato. ma dal momento che non può valere un cazzo, in realtà colpire qualcosa è un dolore, quindi perché dovresti prenderla su qualcuno come Zanna Blu che distrugge tutto ciò che tocca? O qual è il punto di un personaggio che prende di mira un’auto e può infliggerle danni extra? Non è molto utile rispetto a un’auto che ha una lama letterale che taglia a metà le altre auto.

Questo è qualcosa che gli sviluppatori dovranno trovare per lavorare per creare un campo di gioco più equilibrato. ma dal momento che non può valere un cazzo, in realtà colpire qualcosa è un dolore, quindi perché dovresti prenderla su qualcuno come Zanna Blu che distrugge tutto ciò che tocca? O qual è il punto di un personaggio che prende di mira un’auto e può infliggerle danni extra? Non è molto utile rispetto a un’auto che ha una lama letterale che taglia a metà le altre auto. Questo è qualcosa che gli sviluppatori dovranno trovare per lavorare per creare un campo di gioco più equilibrato.

La personalizzazione è, francamente, merda. Ogni personaggio riceve una manciata di skin su cui puoi spendere i soldi guadagnati durante le partite, ma letteralmente non sono altro che cambiamenti di colore. In effetti, a volte è un cambiamento di colore molto piccolo. Ottieni 1000 monete ogni volta che sali di livello, che arriva fino a 2000 oltre il livello 20, e direi che in media salirai di livello una volta ogni 2-4 partite, con una nuova skin che in genere costa circa 8000 monete. Quindi è da 16 a 32 corrispondenze per un semplice cambio di colore. E data la natura frenetica di Destruction AllStars, è difficile per gli altri giocatori notare comunque la tua pelle diversa. Ci sono anche emote a piedi e in auto da acquistare, ma ancora una volta queste non sono qualcosa che vedrai molto durante una partita, né qualcosa che i tuoi avversari vedranno.

L’unico modo per accelerare i tuoi guadagni è completare le sfide giornaliere e settimanali che garantiscono XP e quindi ti aiutano a salire di livello più velocemente. Non c’è niente di speciale di cui parlare qui perché le sfide sono le cose tipiche che ti aspetteresti: gioca X partite come personaggio X o raccogli 200 frammenti.

Ogni personaggio ha anche skin ed emote che richiedono denaro reale, portandoci all’argomento di come funzionano le microtransazioni in Destruction AllStars. Queste skin sono un po ‘più consistenti delle altre offerte, ma attualmente sono ancora in gran parte solo cambi di colore e, a mio parere, sono pigre e indegne di addebitare denaro, soprattutto non per i prezzi folli che vengono richiesti. Sono necessarie

16.500 monete (32-64 corrispondenze per una skin) più 600 gettoni speciali che devono essere acquistati con denaro reale. Ora, tieni presente che non puoi acquistare solo 600 token, ma devi acquistare pacchetti di 500, 1000 e 2000 che costano rispettivamente £ 3,99, £ 7,99 e £ 15,99. Questo tipo di tattica di merda per far sì che le persone comprino più di quanto effettivamente necessitano è prevalente nel genere free-to-play, ma qui è ancora più offensivo dato che i cosmetici sono così schifosi. Così,

Le microtransazioni appaiono di nuovo in quelle che vengono chiamate Challenge Series, che sono pezzi di contenuto per giocatore singolo che tenta di aggiungere un po ‘di narrativa al gioco. Fondamentalmente, ogni serie ha un piccolo filmato e poi cinque eventi che presentano alcuni nuovi elementi divertenti, come una modalità folle in cui devi far salire i passeggeri e lasciarli cadere o gareggiare su piste che girano intorno alle arene. Ogni evento ha anche tre obiettivi opzionali e superarli sblocca alcuni banner, icone e cosmetici.

Ottieni Ultimo Barricado gratuitamente, il che lo mette contro il principiante Lian. Nel frattempo, la serie di Lupita la fa entrare in una faida con Seargent Rescue perché Rescue ha mangiato l’ultima ciambella e ti costerà 200 gettoni. L’ultima serie attualmente in offerta (c’è un conto alla rovescia per una quarta) costa 600 gettoni e presenta Genesis, anche se non posso dirti nulla al riguardo visto che mi sono rifiutato di pagare. Quindi, per accedere all’attuale offerta per giocatore singolo è necessario sborsare £ 8. Ahia. E quel tenero non ti dà molti contenuti: li farai saltare in aria tra un’ora o due.

L’unico altro contenuto per giocatore singolo può essere trovato in Arcade dove puoi impostare partite con AI, il che non è molto buono. I piloti artificiali non riescono a inventare le stesse mosse dei giocatori reali, e in genere guidano per lo più in linea retta prima di tirare il freno a mano ed eseguire un giro veloce. Questa rotazione abituale di 180 gradi fa sbattere contro di loro un gioco da ragazzi.

È facile dimenticare che Destruction AllStars sarebbe stata la terza esclusiva per Playstation 5 al momento del lancio, e la prima esclusiva per PS5 che è anche una nuovissima IP. Astro’s Playroom era integrato in ogni PS5 e non sembrava una vera esclusiva di lancio, anche se lo era, e anche se Demon’s Souls era sorprendente, era ancora un remake di un gioco esistente, togliendo un po ‘di brillantezza. Destruction AllStars sarebbe stata una vera, nuovissima esclusiva per la macchina, in uscita al momento del lancio.

Eppure eccoci qui, come gioco PSN gratuito. Tuttavia, AllStars utilizza abbastanza bene la tecnologia PS5, mantenendo un 60FPS rocksteady anche con 16 auto che creano una montagna di metallo al centro dell’arena. E mentre la cacofonia del colore potrebbe non essere per i miei gusti personali, da un punto di vista più obiettivo sembra nitida e dettagliata.

Mi piace anche l’uso delle abilità speciali del controller Dualsense. Quando sbatti i freni c’è una tensione davvero solida nel grilletto sinistro, allo stesso modo puoi sentire l’acceleratore che ti combatte quando cerchi di accelerare forte quando scivoli all’indietro. I brontolii, i brontolii e i tonfi in tutto il controller quando sbatti contro le macchine o vieni sbattuto sono fantastici e ti aiutano davvero a entrare in azione.

Mancando di contenuto e profondità, Destruction AllStars è comunque un buon chassis su cui gli sviluppatori possono costruire qualcosa di eccezionale. Nella sua forma attuale, c’è da divertirsi, ma è un divertimento fugace. Dopo poche ore, ero pronto a mettere giù AllStars per un po ‘, ma posso anche vedermi tornare per una partita o tre ogni due settimane a causa di quanto sia facile saltare e ridere. Con alcune regolazioni, modifiche e forse alcuni aggiornamenti sotto il cofano, Destruction AllStars potrebbe finire per essere il primo grande gioco multiplayer su Playstation 5 e, sebbene sia gratuito su PSN, non c’è davvero alcun motivo per non aggiungerlo alla tua libreria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *