Come gestire i cavi: mantieni il tuo PC da gioco pulito e in ordine

Quindi, hai acquistato la migliore scheda grafica e CPU per i giochi, ma il tuo PC sembra ancora ridicolizzato su Reddit. Cosa sta succedendo, chiedi? È probabile che non hai passato abbastanza tempo a riparare l’interno, quando se gestisci i cavi nel modo giusto, il tuo rig sarebbe orgogliosamente in cima alla tua scrivania piuttosto che essere un calzino da scarpe sotto di esso.

Quando la maggior parte dei casi là fuori sono progettati per mostrare gli interni del tuo PC da gioco con una finestra in vetro temperato lucido, qual è il punto di avere un’illuminazione RGB se non hai intenzione di fare un po ‘di attenzione? Davvero, non hai motivo di non farlo, a meno che tu non sia uno di quei mascalzoni che non è orgoglioso di un PC ben mantenuto. È relativamente veloce, è più facile di quanto pensi e non ci sono assolutamente inconvenienti. Non solo sembra più bello, ma una perfetta gestione dei cavi fermerà tutti i cavi che ostacolano il flusso d’aria delle tue ventole, garantendo temperature più basse e un sistema più silenzioso, che può anche darti un vantaggio quando si tratta di overclocing di CPU e GPU.

Certo, potresti semplicemente imbrogliare imballando tutto dietro la scheda madre e bloccando il pannello laterale, ma ci sono soluzioni molto più eleganti là fuori. Segui questi cinque passaggi per la gestione dei cavi del PC e il tuo PC da gioco potrebbe sembrare un professionista che l’ha fatto in pochissimo tempo.

Se stai solo imparando a costruire un PC da gioco, allora va bene. L’elaborazione della gestione dei cavi del tuo computer sarà sempre più facile iniziare da zero che navigare con attenzione tra i componenti già presenti nel tuo rig, anche se ciò non significa che i sistemi predefiniti siano al di là del salvataggio.

 

1. ALIMENTATORI MODULARI E SEMIMODULARI

Con un po ‘di olio di gomito, quasi tutti i PC possono pulire e avere un bell’aspetto, ma se vuoi qualcosa che ti aiuti a gestire i cavi, allora un alimentatore modulare è piuttosto utile. Invece di lasciare che i cavi non utilizzino mai vomito su tutto il case o che si schiantino dietro la scheda madre, un alimentatore modulare elimina questi fili indesiderati rendendoli staccabili.

Non solo essere in grado di collegare semplicemente ciò che stai utilizzando rende le cose molto più ordinate, ma semplifica il modo in cui gestisci i cavi, poiché non hai più nulla di inutile che ti ostacola.

Se la spesa degli alimentatori modulari significa che questa non è un’opzione per te, allora forse rivolgi la tua attenzione alle opzioni semi-modulari disponibili. Come suggerisce il nome, solo pochi cavi sono staccabili con questi modelli, ma quelli installati in modo permanente sono probabilmente quelli che userete comunque. Se vuoi comunque rimanere con il tuo alimentatore non modulare, puoi comunque ottenere una presa abbastanza decente della gestione dei cavi: ci vorrà solo un piccolo sforzo in più. Non preoccuparti se tutto ciò sembra scoraggiante, possiamo anche guidarti attraverso come installare un alimentatore.

 

2. SCEGLI IL CASO GIUSTO

La maggior parte delle custodie oggigiorno sono dotate di funzionalità pronte per aiutarti a gestire i cavi, ma non tutte sono costruite allo stesso modo. Se sei nel mercato per un nuovo caso, che si tratti di un aggiornamento o di una nuova build, dovresti sempre fare attenzione a:

  • Dimensioni, poiché i casi più piccoli tendono ad essere più complicati
  • Spazi per cavi di alimentazione attraverso la piastra posteriore
  • Un velo per il tuo alimentatore
  • Una barra passacavi

Le custodie più grandi non sono per tutti con la quantità di spazio che occupano, ma di solito sono piene di molte più funzionalità progettate per gestire i cavi più facilmente, come una copertura per l’alimentatore per coprire la vergogna di eventuali cavi extra che indossi. t bisogno e una barra di instradamento dei cavi per mantenere le cose in ordine. E, alla luce dei fatti, è molto più facile spostarsi quando si fanno passare i cavi sul retro.

Questo non vuol dire che non puoi trovare caratteristiche simili in uno chassis più piccolo, ma se non puoi montare una configurazione full tower o addirittura mid tower nella tua stanza, la gestione dei cavi mini-ITX può essere un po ‘più complicata e noi consigliamo utilizzando tutti i ritagli disponibili e gli anelli di tenuta in gomma al meglio delle proprie capacità. Ecco alcune delle migliori case per PC per la gestione dei cavi:

I casi con una buona gestione dei cavi non costano più una fortuna, quindi non ci sono davvero scuse per gestire cavi difettosi.

 

3. ARMATEVI DI FASCETTE PER CAVI, PREFERIBILMENTE VELCRO

A volte la gestione dei cavi può essere paragonata al guadare in una giungla, soprattutto se si utilizza un alimentatore non modulare. Invece di tagliare i cavi, cosa che non consigliamo assolutamente , puoi usare delle cinghie per tenere a bada i fili e fissarli in posizione una volta che hai finito.

Si consiglia di utilizzare fascette in velcro su zip di plastica o fascette a spirale perché sono meno complicate, riducono il rischio di tagliare altri fili e sono completamente riutilizzabili. E la cosa migliore è che non costano troppo, dato che puoi ottenere 100 fascette in velcro su Amazon per circa $ 12 / £ 9.

 

4. PIANIFICA LE COSE

Se il tuo PC da gioco è già stato costruito, il tuo lavoro sarà molto più semplice se scolleghi tutto per ricominciare da capo. Una volta che hai una tela bianca, si può semplicemente prendere tutti i componenti e ala, ma sarete più che probabile incorrere in problemi se non andare con un piano di come si desidera instradare i cavi.

In qualità di utente di un alimentatore modulare, puoi iniziare collegando i cavi di cui il tuo sistema ha bisogno e lasciando il resto nella sua confezione. Non perderli, poiché potrebbero essere necessari per un aggiornamento futuro. Se utilizzi un alimentatore non modulare, tuttavia, è meglio isolare i cavi non necessari con le fascette in velcro, tenendoli lontani.

SE LA TUA CUSTODIA NON HA RITAGLI, USA I CONTORNI ATTORNO AD ESSA

I cavi delle ventole sono spesso piuttosto corti, quindi potrebbe sembrare che abbia senso puntarli direttamente verso la scheda madre, ma questo a volte può introdurre un gioco extra che non sembra poi così attraente. Al contrario, posizionarlo troppo lontano potrebbe significare che non arriva. La soluzione migliore è ruotare ciascuna ventola finché il cavo non si trova perfettamente attorno al telaio con spazio sufficiente per collegarsi ancora all’intestazione della ventola.

Ricorda, la rotazione va bene, ma il ribaltamento potrebbe trasformare una ventola di aspirazione in una ventola di scarico e viceversa, il che influenzerà le tue temperature. Una configurazione tipica prevede che tutte le ventole inferiori e frontali aspirino aria e le ventole posteriori e superiori la spingano fuori. Puoi dire in che direzione si aggira un ventilatore perché l’aria colpirà per prima la parte curva delle pale.

5. INSTRADARE I CAVI IN ​​ORDINE

Poiché i cavi delle ventole, del dispositivo di raffreddamento della CPU e del pannello anteriore del case sono delicati rispetto ai cavi di alimentazione intrecciati e non si allungano particolarmente, è necessario collegarli alla scheda madre prima di iniziare il progetto più grande. Non c’è niente di peggio che instradare tutti i cavi per scoprire che uno non arriverà perché un altro è in mezzo.

Dopo aver collegato i cavi SATA di cui hai bisogno e averli inseriti nel retro della gabbia del disco rigido, puoi rivolgere la tua attenzione alla grande scatola in basso. Ti consigliamo di affrontare prima i cavi più grandi, come il connettore di alimentazione della scheda madre a 24 pin, poiché questi possono essere difficili da muovere quando gli altri cavi sono a posto.

Tutti i cavi di alimentazione devono essere instradati utilizzando i contorni lungo i lati del case o, preferibilmente, attraverso la parte posteriore utilizzando i ritagli. Ciò significa che non ostruisci ventole, dissipatori o dispositivi di raffreddamento, migliorando il flusso d’aria e persino la longevità del tuo PC da gioco .

UTILIZZA LE CARATTERISTICHE SPECIFICHE DEL CASE COME LE BARRE PORTACAVI

Una volta che tutti i cavi sono stati collegati, fai un ultimo controllo per assicurarti che tutto sia in ordine, per evitare il panico di premere quel pulsante senza risposta. Assicurati di aver acceso definitivamente l’alimentazione sul retro. Non dovresti essere in grado di vedere molto in termini di cavi dalla parte anteriore, con quelli necessari che scompaiono dietro il ritaglio più vicino. Dietro la scheda madre dovrebbe essere altrettanto pulito, se hai utilizzato la maggior parte della lunghezza di ciascun cavo.

Una volta che il tuo PC si avvia correttamente e tutto funziona, e non ritieni che un cavo particolare possa passare meglio attraverso un altro slot, puoi legare i cavi, rimettere i pannelli laterali e ammirare tutto il tuo duro lavoro.

6. FUORI DAL TUO PC

Avere un PC dall’aspetto ordinato va bene, ma anche la gestione dei cavi della scrivania dovrebbe essere all’altezza. Dopo tutto, dicono “una scrivania ordinata è una mente ordinata”. Esistono alcuni modi piuttosto semplici per nascondere i cavi, come far passare il display del monitor ei cavi di alimentazione dietro il supporto, in modo che siano invisibili dalla posizione di seduta. Potresti anche investire in un sistema di gestione dei cavi sotto la scrivania, per mantenere i cavi lontani dal pavimento dando ai tuoi piedi più respiro.

Se i cavi ti stanno davvero dando sui nervi, potresti prendere in considerazione la possibilità di scegliere le versioni wireless della migliore tastiera da gioco e del miglior mouse da gioco . Oppure, se sei disposto a hackerare la tua scrivania, alcune persone praticano dei fori per la tastiera e il mouse cablati, ma prima di farlo dovresti assicurarti che le tue periferiche siano decisamente nella posizione corretta.

Proprio come all’interno del tuo PC, ti consigliamo di nuovo le fascette in velcro per riordinare il cavo in eccesso, pur essendo in grado di staccare facilmente se sostituisci una qualsiasi delle tue periferiche.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *