Call of Duty: Black Ops – Recensione della Guerra Fredda – di nuovo in nero

Il 2020 è un anno molto strano per Call of Duty. Con Warzone che ha battuto tutti i tipi di record come spin-off free-to-play e Treyarch si è precipitato così presto dopo Black Ops 4, saresti perdonato per aspettarti un ingresso poco brillante nella serie FPS . Per fortuna, Call of Duty: Black Ops – Cold War non è quello.

L’ultima uscita di Treyarch è stata pubblicata senza campagna e sembra che lo studio abbia immagazzinato alcuni dei suoi migliori materiali per la Guerra Fredda. Questo è il momento in cui la serie è mai diventata un gioco di ruolo, permettendoti di creare un profilo psicologico all’inizio della campagna in cui selezioni il tuo genere, il tuo background e un paio di vantaggi che rimarranno con te per tutto il tempo. E sebbene questo sia piuttosto superficiale per quanto riguarda la meccanica dei giochi di ruolo, è aiutato dall’aggiunta di scelte di dialogo e missioni secondarie opzionali.

Gli alberi di dialogo non sono particolarmente avanzati, ma ti danno la libertà di perdere le cose e prendere decisioni avventate. Dopo un estenuante inseguimento sui meravigliosi tetti di Amsterdam, finalmente raggiungo il mio obiettivo. Segue qualche domanda leggera – lo trattengo per una caduta di 12 metri mentre il mio partner butta via i suoi amici per dimostrare un punto – Decido di avere ciò di cui ho bisogno e scelgo di farlo cadere oltre il limite per unirsi ai suoi complici. La missione procede senza intoppi, ma in seguito scopro che il bersaglio, il cui sangue scorre attualmente negli incantevoli canali di Amsterdam, trasportava un pezzo fondamentale di informazioni di cui avrei bisogno per risolvere un codice per una missione secondaria. Tutti gli agenti della CIA che leggono questo, prendi nota.

Recensione completa

E va oltre. Dopo aver riprodotto alcune missioni e raccolto tutte le prove, devo quindi utilizzare quelle prove per decifrare alcuni codici se voglio “completare” correttamente le suddette missioni secondarie. Treyarch fornisce alcuni indizi utili, ma per la maggior parte spetta a te mettere insieme tutte le prove ed è molto soddisfacente quando lo fai, anche se la ricompensa effettiva – una scena di scena finale e un biglietto da visita – è un po ‘meno impressionante . Lo svantaggio è che ci sono solo due missioni secondarie, e mentre una di esse ti porta in una posizione unica per una sparatoria di successo, l’altra è una mappa rinnovata dal multiplayer con il tasso di spawn dei nemici al massimo per creare una parvenza di sfida .

Il case-cracking si svolge tutto sull’Evidence Board, una caratteristica chiave nel garage abbandonato che la tua coorte della CIA usa per recuperare tra le missioni. Qui puoi origliare conversazioni e parlare con i tuoi colleghi agenti, motivo per cui Black Ops Cold War ha alcuni dei personaggi meglio sviluppati in Call of Duty. The Witcher 3 questo sicuramente non lo è, ma per una serie con così tanti personaggi totalmente unidimensionali, questa voce riesce a invertire la tendenza e fornire alcuni simpatici compagni di squadra con retroscena reali.

È UN DIVERTIMENTO BRILLANTE, CAOTICO E UNA GRADITA TREGUA DAL COMPORTAMENTO SERIO DI MODERN WARFARE

Quando si tratta delle missioni principali stesse, Black Ops Cold War offre alcuni dei migliori momenti della serie fino ad oggi. Una missione è un flashback acido strabiliante con percorsi divergenti ispirati alla parabola di Stanley; un altro si svolge nel famigerato edificio della Lubjanka, quartier generale del KGB, e ti vede come doppio agente con il compito di far entrare gli agenti della CIA. Hai più percorsi per raggiungere questo obiettivo e sta a te capirli esplorando l’edificio.

Ci sono anche missioni Call of Duty più tradizionali, come intrufolarsi in un mega edificio sovietico segreto che ospita una finta città americana come esercizio di addestramento al fuoco. Dopo cinque minuti di pazientemente nascosto all’esterno della base, ti viene data l’opportunità di “ suonare forte ”, dopodiché la missione è uno scontro a fuoco quasi costante che zigzaga attraverso la brutalista architettura sovietica e frammenti di Americana. È un divertimento brillante e caotico e una gradita tregua dal comportamento impacciato di Modern Warfare.

La campagna a volte si affloscia, con un paio di missioni che sembrano riempire, e alcuni dei pezzi esplosivi accadono semplicemente al tuo personaggio o attorno a esso, piuttosto che sentirti come se avessi bisogno di intraprendere qualsiasi azione per sopravvivere. Ma quando è buono, è davvero buono. Aiuta il fatto che Black Ops Cold War sia decisamente più fittizio di Call of Duty dell’anno scorso e, a seconda delle scelte che fai, puoi persino lasciare che i russi ottengano la loro strada, sebbene la loro costante rappresentazione nei giochi di Call of Duty come cattivi dei fumetti stia iniziando. per invecchiare un po ‘.

Il multiplayer è dove Treyarch di solito inchioda le cose, e Black Ops Cold War è un altro robusto esempio di questo. L’esperienza 6v6 è nitida, equilibrata e veloce. Il tempo per uccidere incredibilmente veloce di Modern Warfare è sparito, quindi i nemici impiegheranno più proiettili per abbatterli, ma allo stesso modo rimani in piedi più a lungo, concedendo ai giocatori esperti abbastanza tempo per rispondere alle minacce. Il movimento è veloce, fluido e preciso, con scivolate e salti molto meno aperti agli abusi da parte dei giocatori aggressivi.

 

I dettagli apparentemente piccoli sembrano azzeccati fin dall’inizio. A differenza di Modern Warfare, non ho riscontrato alcun problema con i punti di spawn poco affidabili. Al contrario, c’è un superbo senso di controllo della mappa quando la tua squadra è in ascesa. Fai un paio di errori e la squadra nemica può rapidamente occupare posizioni chiave, quindi ti sposti sempre al centro della mappa piuttosto che congestionare in entrambe le spawn.

LA MIGLIORE ESPERIENZA 6V6 DA MOLTO TEMPO

Un mix audio più chiaro garantisce che i passi siano un segnale audio più affidabile, mentre i cambiamenti dei vantaggi, come la reintroduzione di Ninja, significano che sei generalmente in grado di muoverti con più sicurezza, il che ha sostanzialmente ridotto la fattibilità del “ campeggio ” nei giochi multiplayer .

Il piccolo pool di mappe sembra bilanciato con flussi distinti da padroneggiare se vuoi davvero iniziare a colpire le tue serie, e mentre l’arsenale di pistole Call of Duty della Guerra Fredda non è particolarmente vario, ogni arma ha un sacco di carattere nella sua gestione. Il Pellington 703 , ad esempio, vanta questa bella, balletic animazione bolt-action e incisivo botta di guidare a casa ogni turno – in realtà si sente come il cecchino ha slancio quando si va a puntare verso il basso attrazioni, e che fa i colpi di temporizzazione appena un po ‘ più intuitivo.

Combined Arms prende la modalità Battlefield-killer Ground War di Modern Warfare e la ridimensiona in modo significativo, creando una modalità di gioco con un senso di flusso e controllo, ma abbastanza libertà da farti trascorrere l’intera partita guidando in una cannoniera, se lo desideri. Altre nuove modalità come VIP Escort, in cui un giocatore deve essere scortato all’estrazione dalla propria squadra, forniscono una netta svolta al gameplay a vita limitata, ma non minacciano di detronizzare le modalità classiche come cerca e distruggi.

Non va tutto bene. Il sistema di scorestreak rielaborato , che ti consente di continuare le serie in più vite, significa che le ricompense di serie di alto livello non sono neanche lontanamente soddisfacenti da sbloccare, anche se ammetto che questo è un enorme vantaggio per i giocatori che lottano per mettere insieme uccisioni consecutive. L’estetica è più morbida, quasi sfocata, il che rende frustrante l’identificazione e il tracciamento dei nemici in multiplayer. Le animazioni non sembrano accurate da una prospettiva in terza persona, rendendo difficile leggere in modo affidabile il movimento di un nemico. Ho anche riscontrato alcuni problemi di connessione, in cui ogni nemico sembrava avere un vantaggio di mezzo secondo su di me: questo potrebbe essere un problema dell’ambiente dell’evento di revisione e aggiorneremo questa recensione dopo il lancio se le cose andranno meglio.

L’ultimo pezzo del puzzle è Zombies, che è ancora un mistero dopo poche ore di gioco. I segreti della mappa principale sono stati bloccati durante l’evento di revisione e probabilmente verranno scoperti solo pochi giorni dopo il lancio, ma ho avuto molto tempo per esplorare la vasta mappa Die Maschine e sperimentare le modifiche al gameplay che Treyarch ha implementato.

C’È STATO CHIARAMENTE UNO SFORZO PER SEMPLIFICARE E PERFEZIONARE QUESTA MODALITÀ CONTORTA

C’è stato chiaramente uno sforzo per semplificare e perfezionare questa modalità spesso contorta per portare nuovi giocatori. Puoi creare equipaggiamenti in anticipo in modo da non dover iniziare una partita con una pistola modesta. Tutti i nemici ora hanno barre della salute, quindi puoi dire chiaramente quanti danni stai facendo e giudicare meglio quali armi usare. Ci sono frammenti di informazioni disseminati in tutta la mappa in punti relativamente accessibili, fornendo un ingresso più informale alla storia di Zombi. Ci sono indicatori di obiettivi che ti guidano sulla mappa, incoraggiandoti costantemente ad aprire nuove aree. Puoi anche riempire le munizioni per una piccola tassa, il che rende la sopravvivenza molto più fattibile senza dover sbloccare power-up come la macchina Pack-a-Punch – un altro aspetto positivo per i nuovi giocatori.

Il fatto che ci sia una sola mappa al lancio – senza contare la mappa Dead Ops Arcade – potrebbe essere un po ‘deludente per alcuni, ma questa non è una mappa che ti stancherai di esplorare presto. Ci sono oltre 50 pezzi di informazioni da collezionare, nuovi sistemi come una stazione di aggiornamento e un generatore di taglie, per non parlare di una realtà alternativa che immerge la mappa nell’oscurità e introduce diverse sorprese che non voglio rovinarti.

La differenza fondamentale con questa iterazione di Zombi è che sembra che il gameplay di sopravvivenza round-by-round sia di nuovo l’obiettivo principale. Piuttosto che cacciare le uova di Pasqua sentendoti come una parte alienante dell’esperienza, tutto sembra aperto e logico, incoraggiandoti a esplorare e interagire con qualsiasi cosa e tutto ciò che vedi. Indubbiamente, ci sono grandi segreti da scoprire, ma l’esperienza non sembra mancare senza di loro come nelle mappe IX e Voyage of Despair di Black Ops 4.

Devo dire che ho riscontrato una serie di problemi di stabilità in Zombies, che dovrebbe essere un problema familiare ai giocatori di Black Ops 4 Zombies. Si spera che questi possano essere risolti prima o subito dopo il lancio, perché hanno rovinato una serie di run di sopravvivenza durante l’evento di revisione.

Nonostante alcuni problemi tecnici minori e alcune missioni della campagna poco cotte, questa è un’offerta superba da Treyarch e dai suoi studi di sviluppo di supporto. La campagna è giocosa e fantasiosa, il multiplayer offre la migliore esperienza 6v6 degli ultimi anni e Zombies torna per mostrare quanto Infinity Ward abbia lasciato cadere la palla con la terza modalità di Modern Warfare, Spec Ops.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *